Sofia è nata per gestire il patrimonio dei suoi Clienti

Sofia è un’officina finanziaria indipendente, un laboratorio in cui si progettano e realizzano strumenti d’investimento personalizzati. Lo stile di gestione di Sofia è caratterizzato dalla flessibilità delle scelte che vengono effettuate nella creazione del portafoglio e dalla totale indipendenza da Banche e altre Istituzioni.

In questi anni in Sofia siamo stati liberi di pensare insieme ai nostri Clienti per costruire un sistema di investimento che fosse davvero in grado di tradurre i loro obiettivi in veicoli di investimento. Per raggiungere questo risultato, abbiamo usato tanti gestori, tanti mercati, tanta liquidità e una grande capacità di ascoltare la voce dei nostri Clienti.

Chi siamo

Lo stile di Sofia

Offerta

Le proposte d’investimento di Sofia

Consulenza e gestione

Esperienza, tecnica e controllo del rischio al servizio delle esigenze della clientela

Fondi

Scopri i fondi di Sofia

Sofia News

Novità e rassegna stampa

Area riservata

Uno spazio riservato ai clienti

i fondatori

Alberto Crespi
Dopo la laurea in Ingegneria gestionale, matura un’esperienza significativa nel settore finanziario lavorando per Finanza&Futuro Consulenza S.p.A. dal 1997 al 2001, fino ad assumere il ruolo di Direttore Marketing. Nel 2001 approda a Banca Sara Private Financial Services svolgendo il medesimo incarico, per poi fare il suo ingresso in Sofia SGR come Presidente con ruolo operativo di Chief Operating Officer. Da luglio del 2014 è Direttore Generale di Sofia.
Davide Visentin
Lavora nel settore finanziario dal 1986 e in Banca Sella fino al 2000, dove svolge il ruolo di Ceo della Sella Consult, di Sella Austria e Direttore della Divisione Istituzionale e Grandi Clienti. Passa successivamente a Citigroup, dove ricopre la carica di Direttore dell’Area Distribuzione Italia. Approda per primo in Sofia SGR dove assume il ruolo di Amministratore Delegato nel 2009. Oggi ricopre la carica di Amministratore, Socio fondatore di Sofia e Direttore Commerciale della rete.
Luigi Capitani
Laurea in economia e commercio e dottore commercialista, matura una significativa esperienza in Consob, nell’ambito dei mercati finanziari e di vigilanza sugli intermediari. Ulteriori esperienze professionali in Banca Generali, Banca della Rete e MC Gestioni SGR (Gruppo Capitalia) in qualità di Direttore Generale e Amministratore Delegato, Unicredit Group. È in Sofia dal 2011.
Daniele Bevacqua
Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha trascorso tutta la sua carriera nel mondo degli investimenti e dei mercati finanziari negli Stati Uniti e in Europa, collaborando con molteplici broker e istituzioni finanziarie come Citibank Plc, Monte dei Paschi di Siena. Ha gestito il Fondo Equilibrio di Banque de Luxembourg (oggi CIC Credit Mutuel de France). Ha collaborato come consulente indipendente per il Gruppo Intesa San Paolo e Banca di Roma, divenendo in seguito socio fondatore di Banca della Rete. Oggi è socio fondatore e azionista di Sofia, Private Banking boutique italiana.

sofia confidential

Per il Ceo di Credit Suisse, meglio non investire nelle banche Ue

Secondo l’amministratore delegato di Credit Suisse, Tidjane Thiam, le banche europee si trovano in una “situazione molto fragile” e “non sono un settore in cui investire”. Intervenendo in una conferenza a Londra, il Financial Times scrive che il Ceo ha affermato che “solo un pazzo potrebbe cercare di fare una previsione a cinque anni in […]

Deutsche Bank: tutti negano tutto

Appare ormai chiaro che la débâcle di Deutsche Bank sta diventando una questione molto seria, scrive Tyler Durden su Zero Hedge. Come lo sappiamo? Semplice: tutti negano tutto. Ieri il Ceo dell’istituto di Francoforte, John Cryan, ha respinto qualunque necessità di aumentare il capitale o di un piano di salvataggio; Draghi, dal canto suo, ha […]

Opec: per gli analisti “più politica che altro”

L’Opec si è pronunciata a favore di un taglio della produzione di petrolio per la prima volta dal 2008, dopo che l’Arabia Saudita è stata costretta ad ammorbidire la propria posizione nei confronti dell’Iran in un contesto di crescenti pressioni legate ai bassi prezzi del petrolio. Come scrive Tyler Durden su Zero Hedge, l’Organizzazione dei […]

La fine di un’era: BlackBerry non produrrà più smartphone

L’era dell’iconico smartphone a tastiera targato BlackBerry è ufficialmente finita, scrive Tyler Durden su Zero Hedge. Lo ha annunciato il Ceo della società canadese, John Chen, confermando che l’azienda sospenderà lo sviluppo di hardware per concentrarsi sulle attività software, che mostrano “segni di slancio”. Fonte: Zero Hedge Come riporta Bloomberg, BlackBerry ha completamente esternalizzato la progettazione […]

Referendum: le implicazioni sullo spread italiano secondo UBS

Il referendum italiano sulla riforma costituzionale, previsto il prossimo 4 dicembre, rappresenta un appuntamento importante, scrive in una nota Felix Huefner di UBS. La consultazione è importante per almeno due motivi. In primo luogo, per l’incertezza politica che ne risulta, dal momento che il risultato del referendum potrebbe avere un impatto sulla decisione del premier […]

Le stime sulle vendite non suggeriscono un’accelerazione della crescita Usa

Le stime sulle vendite negli Stati Uniti risultano pressoché invariate nel 2016, scrive Eric Bush di GaveKal Capital. All’inizio dell’anno, la previsione mediana delle vendite delle società statunitensi nei 12 mesi successivi era del 4,6%. Le stime sono calate di pari passo con la flessione del mercato nel mese di febbraio e toccato il minimo […]

Bancari: un’altra Lehman Brothers dietro l’angolo?

Il mondo finanziario è completamente immerso nei dibattiti sul primo faccia a faccia presidenziale negli Stati Uniti. Nel frattempo, sottolinea Graham Summers di Phoenix Capital Research, uno degli istituti di credito più esposti ai derivati al mondo sta implodendo. Deutsche Bank è l’11° maggiore banca al mondo e la sua esposizione ai derivati è di […]

Hillary vs Donald: Chi ha vinto davvero?

Per chi si chiede ancora chi abbia ha vinto il primo faccia a faccia televisivo tra Hillary Clinton e Donald Trump, la risposta di Tyler Durden su Zero Hedge è: dipende a chi si chiede. Il sito conservatore Drudge Report, ad esempio, dà il magnate americano per vincitore con oltre l’82% dei quasi 500.000 voti […]